Bigattino

2

Il bachino è una delle esche vive più appetibile e appetitosa. Ideale per la pesca sia in mare che in fiume.

Il bigattino non è una larva acquatica ma il pesce la ricerca in modo particolare poiché si tratta di un insetto come gli altri di cui si nutre in natura

Per quanto totalmente noto da essere quasi oggetto di leggenda il bigattino non è ben conosciuto nelle sue caratteristiche biologiche. L’adulto è un moscone dal corpo tozzo che non ha grandi capacità di spostamento data la sproporzione strutturale tra le ali e il peso corporeo. La mosca si nutre di zuccheri e in natura, nelle stagioni calde, la si trova sui fiori come molti alti insetti volatori dando a sua volta un contributo se pur modesto all’impollinazione.

Per riprodursi la mosca deve anche succhiare i liquidi di carne fresca sulla quale la femmina lascerà le proprie uova. Contrariamente all’opinione di alcuni, la mosca controlla accuratamente lo stato delle carni destinate alla prole e non entra a contatto con materia putrefatta.

La selettività dei suoi spostamenti a breve raggio è dimostrata dalla sua presenza solo sporadica nelle abitazioni, frequentate al contrario, dalla mosca domestica, polifaga, instancabile, volatrice e vettore di agenti patogeni.

La larva di mosca carnaria compie il suo sviluppo sulla carne come bigattino, fino a raggiunta maturità, poi abbandona il cibo e cerca di interrarsi nel suolo circostante, chiudendosi attorno un involucro chiamato pupario.

E’ lo stato dell’insetto chiamato CASTER, in Gran Bretagna molto usato all’amo per la sua consistenza. Disponibile anche questo tipo di prodotto solo su richiesta.

Verifiche oppurtune svolte con metodi di analisi sono state condotte per fare luce sulle perplessità allo stato igenico del bachino, priva di fondamento puoiche nonostante l’odore sgradevole che emana dalle larve, i bigattini non trattengono ne all’interno ne all’esterno del proprio corpo agenti patogeni che possono attaccare l’organismo umano.

Il bigattino si conserva in ambienti refrigerati.

La pesca nel fiume

I pesci sono in buona parte carnivori, con un esca viva, come il bigattino, andremo quasi sempre sul sicuro.

La pesca nel mare

L’uso della larva di mosca carnaria come esca per la pesca in mare è di diffusione abbastanza recente. E’ dimostrato dalla crescente diffusione dell’esca sulle coste che il bigattino è validissimo, in quanto la sua vitalità non è compromessa dall’immersione in acqua salata e le catture sono abbondanti e garantite.


About the author

svoa89 -

Similar Posts

1
Pink
foto
Orsetto
4
Lombrico